Language Translate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Notizie

UFO Files: La verità sui files declassati dalla Marina Russa nel 2009.

E-mail Stampa PDF
Nel 2009 (Dicembre) giungeva la notizia che la Marina Russa aveva declassato rapporti di incidenti "inspiegabili" e documenti riferiti agli USO (Unidentified Submerged Objects), tant'è che raccontarono che, Vladimir Azhazha, ex ufficiale della Marina e famoso ricercatore UFO affermò che il materiale divulgato era di grande valore. Appresa la notizia io e alcuni collaboratori di Cronache Terrestri amanti dei files declassati, abbiamo iniziato una ricerca di questi files cercando sul web e tramite contatti in Russia. Un po' potevamo immaginarcelo, ma mai avremmo pensato di abbatterci in un muro di omertà così grande. Abbiamo cercato contatti con Vladimir Azhazha ma senza esiti. Abbiamo quindi cercato informazioni e chiesto a persone (russe) registrate a siti a tema ufologico, ma le risposte più banali sono state "Non so di cosa parli" o "Non ho idea di chi sia Vladimir Azhazha". Nonostante da tempo le nostre ricerche non avevano ricevuto il riscontro sperato, non abbiamo mai smesso di cercare questi documenti. Nei giorni scorsi abbiamo finalmente trovato un contatto che ci ha spiegato alcune cose che non conoscevamo.

Secondo la nostra fonte, pare che che il realtà nel 2009 non ci fu alcun rilascio di documenti e fu una finta declassificazione di documenti. Il materiale "di valore" di cui abbiamo sentito parlare, pare fosse tratto da film, da libri e documentari precedenti al 2009. Fu anche preso spunto da qualche documentari realizzato e diretto da Pravdivtsev Vitaliy Leonidovich, Colonnello della Difesa Missilistica e Spaziale Russa. Quindi nessun documento ufficiale. La nostra fonte ci racconta anche, che alcuni giornalisti pensarono bene di gonfiare la notizia per fare un po' di scalpore e guadagnarci sopra.

Ecco alcuni files declassati passati quasi inosservati all'opinione pubblica.

  • Documenti sulla indagini di avvistamenti UFO nell'estate del 1978 su tutto il territorio della Lituania, Ucraina e Bielorussia.

    http://www.cronacheterrestri.com/images/stories/russia/ufo78.pdf

  • Memorandum ICUFON sugli UFO presentato delle Nazioni Unite

  • http://www.cronacheterrestri.com/images/stories/russia/memorand.doc



    IL METODO RUFFINI E DINTORNI: Amici "per la pelle"

    E-mail Stampa PDF
    Oggi sono seduto sul bordo.. sul limitar di me.

    L'abisso bacia la mia fronte, ma dove mi trovo ?

    Dove sono ?

    Semplice, siedo placido sulla la mia pelle, capolinea sensoriale, l'ultima barriera prima di essere il TUTTO che ci attornia e permea costantemente.

    Contemplo il confine tra noi e il mondo esterno.
    Sembra imponente, eppure parliamo di un millimetro di tessuto epiteliale.

    Fuori... da quel millimetro saremmo all'esterno del nostro comune mondo percettivo, fuori di noi, o "come terrazzi" direbbero in Tuscia.

    La pelle non è solo una sacca che contiene una persona, ma altro, molto più.
    Ultimo aggiornamento Giovedì 17 Ottobre 2013 20:32

    Nessuna prova inconfutabile dal presunto creatore del Crop Circle di Robella 2013

    E-mail Stampa PDF
    Ho atteso fino ad oggi a pubblicare questo articolo, per dare il tempo al Dottor Grassi di fornirmi alcune misure da me richieste in data 11 Settembre 2013 (vedi link) relative al Crop Circle apparso il 30 Giugno 2013 a Robella (AT) del quale si è preso la paternità in modo molto plateale a mezzo stampa il 05 Agosto 2013. Come mi aspettavo, non ho ricevuto alcuna risposta. La cosa era prevedibile e molto scontata. Ho deciso quindi di creare questo articolo per mettere la parola fine su questa vicenda che ormai ha assunto aspetti grotteschi e comici.

    Il tutto comincia com una domanda. "Il Dottor Grassi è realmente l'autore del crop circle di Robella 2013, come lui dichiara?".

    Da appassionato del fenomeno ho deciso quindi di fare alcune verifiche, recandomi un totale di 6 volte a Robella per visitare il cerchio nel grano e conoscere i proprietari del campo. Inoltre come penso sia normale ho chiesto al presunto autore del crop circle, prove inconfutabili di quanto sostiene.

    Già dalla mia prima visita alla formazione, la prima cosa che mi era saltata all'occhio erano le molteplici
    Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Ottobre 2013 22:00

    Terza guerra mondiale: siamo all'atto finale e nessuno ne parla

    E-mail Stampa PDF
    Silente ed occultata da tutti i mass media, la terza guerra mondiale è entrata nella fase conclusiva. Un tempo, le guerre si combattevano tra stati con armi sovvenzionate dai banchieri, che prestavano il denaro a tutti gli stati in guerra affinché si indebitassero con loro. Oggi, hanno affilato le loro armi prendendo il controllo di tutti gli stati – e quindi dei popoli – grazie al tradimento dei politici a loro asserviti. Vediamo se è vero e, in tal caso, come ci sono riusciti.

    Prima degli accordi di Bretton Woods, le banche degli stati dovevano avere una quantità di oro nei loro forzieri pari al denaro che stampavano. Succedeva, però, che esse stampavano più denaro rispetto al controvalore in oro che possedevano. Perciò nel 1944 si decise che solamente il dollaro dovesse avere la controvertibilità in oro e le altre monete potessero essere scambiate con il dollaro che faceva da garante. Gli USA invece stamparono quasi 90 miliardi di dollari, creando un'inflazione globale, senza avere il controvalore in oro. Così, quando l'URSS e la Cina restituirono i dollari agli Usa chiedendo in cambio l'oro, costrinsero il presidente Nixon, il 15 agosto 1971, a far cadere la convertibilità del dollaro con l'oro, facendo sì che la moneta perdesse il suo effettivo valore ed il suo reale valore diventò indotto dalla sottomissione degli stati – e quindi delle persone – ad accettarlo come moneta di scambio per i beni e i servizi che le persone producevano. Nel 1971, il nostro debito pubblico era di 16 miliardi e 145 milioni milioni di euro, ma quel debito, nella realtà, non esisteva, in quanto la Banca d'Italia era, come previsto dall'articolo 3 del suo statuto, un ente di diritto pubblico a maggioranza pubblica, cioè dello stato, che poteva stampare così la moneta a suo piacimento, ripagando in questo modo i debiti che contraeva. A questo punto avviene il tradimento e, in barba alla costituzione italiana, inizia la cessione ad enti privati delle quote di Banca d'Italia, che verrà forzatamente legalizzata grazie al tradimento dei politici, verificatosi nel 1992 con la legge 35/1992 dal Ministro del Tesoro Guido Carli, ex governatore della banca in questione (quando si dice il caso!).

    Ma procediamo con ordine. Dieci anni prima di questo tradimento, il Ministro del Tesoro Andreatta ed il governatore della Banca d'Italia Ciampi tolsero l'OBBLIGO alla banca di acquistare tutti i titoli di stato che venivano emessi e quindi di finanziare il debito pubblico, che passò così in soli dieci anni da 142 miliardi (dai 16 miliardi del 1971, perché lo stato finanziava la crescita attraverso l'emissione dei titoli) a ben 850 miliardi di debito – questa volta reale, in quanto contratto verso altri istituti bancari privati.

    Nel 1992, solo il 5% delle quote di Banca d'Italia era rimasto di proprietà dello stato, mentre il restante 95% era andato in mano a banche private quali Comit, Credito Italiano e Banco di Roma. Gli acquirenti autorizzati a comprare i titoli di stato erano banche commerciali primarie ed istituzioni finanziarie private quali IMI, Monte dei Paschi, Unicredit, Goldman Sachs, Merryl Linch. Il gioco era fatto: in pochi anni il debito – ad oggi – ha superato i 2040 miliardi di euro, grazie al tradimento dei politici che iniziarono in maniera concertata con i banchieri a svendere il patrimonio dello stato e dei cittadini a prezzi da saldo e, non contenti ancora, legalizzarono, con l'ennesimo tradimento verso il popolo, la privatizzazione della Banca d'Italia, grazie al governo Prodi che, il 16.12.2006, modificò lo statuto della banca all'articolo 3, facendo sì che essa non fosse più un ente di diritto pubblico, come dovrebbe essere in uno stato democratico. Ma non è finita qui, in quanto in una guerra ci deve essere un vincitore – cioè le famiglie al comando delle banche centrali – ed uno sconfitto – ovvero i popoli dell'Euro-zona sotto la dittatura dell'oligarchia bancaria della BCE (banca privata) e della Commissione Europea, che ha potere decisionale sulle politiche sociali degli stati, mentre il parlamento europeo ha solo quello consultivo. Caduta la controvertibilità in oro, il denaro doveva essere non più addebitato ai cittadini, ma accreditato, in quanto esso è la misura del valore dei beni e servizi che noi cittadini produciamo e non certo dei parassiti banchieri che ci prestano la moneta a debito e che ora decidono le politiche sociali degli stati grazie al collaborazionismo dei politici loro asserviti. Questa moneta creata dal nulla viene trasferita dalla BCE alle grandi banche commerciali private che poi le prestano agli stati ad altissimi interessi, generando un debito pubblico inesigibile perché frutto di una frode poi legalizzata.

    Ora dal 2012 gli stati non potranno più decidere quanto spendere e in cosa grazie ai trattati del Fiscal Compact e del MES, o fondo salva stati, che è in realtà un istituto di speculazione finanziaria pronto a requisire gli ultimi beni patrimoniali del nostro già povero stato – beni demaniali e forestali e servizi locali di pubblico interesse. In Grecia hanno cominciato ad arrestare chi non ha la possibilità di pagare le tasse, portando i cittadini in campi militari in dismissione. Tra non molto la stessa sorte toccherà all'Italia. La terza guerra mondiale sta ormai per finire: la nostra ultima possibilità è che il Movimento5Stelle inizi a mandare alle trasmissioni pubbliche i suoi deputati a parlare della truffa del debito pubblico ed inserisca, come non fatto nel programma delle scorse elezioni, 1) la sovranità monetaria, 2) la nazionalizzazione della Banca d'Italia, 3) l'uscita dall'Euro e 4) l'inesigibilità del debito pubblico frutto di una frode legalizzata, altrimenti vuol dire che anche Grillo è stato messo in campo dai gestori del vero potere delle banche, per far sì che quella parte dell'elettorato che non sarebbe andata a votare portasse gli astensionisti a superare il 50%, di modo che gli italiani non si riconoscessero più nelle deleghe sociali verso i politici che ci hanno tradito. Ma siamo sicuri, o almeno vogliamo sperare, che di certo non sarà così.

    N.B. – il popolo italiano ringrazia il governo Letta e il ministro Saccomanno per averci ricordato che non ci sono le risorse – ovvero il denaro – per non alzare l’aliquota dell’IVA, scordandosi furbescamente di dire che anche quest’anno sono stati sottratti al popolo, sottoforma di tassazione forzata, ben 90 miliardi di euro per pagare il debito derivante dal tradimento di averci venduto la sovranità monetaria ed altri 50,6 miliardi di euro con il MES, per un totale di oltre 140 miliardi, a fronte dei miseri 2 miliardi che occorrono per non alzare l’aliquota IVA. La storia ci insegna che, alla fine, ogni dittatura è destinata a cadere. Aiutateci quindi a divulgare questo articolo.

    Articolo di:
    Alessandro De Angelis - per nocensura.com
    Scrittore e ricercatore antropologo

    Canale Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=Z8E_bU96EbM

    Fonte: http://www.nocensura.com/2013/09/terza-guerra-mondiale-siamo-allatto.html
    Ultimo aggiornamento Giovedì 26 Settembre 2013 19:07

    La "Legge per provocare artificialmente la pioggia"

    E-mail Stampa PDF
    Dal Sito che contiene la Gazette Officielle (Gazzetta Ufficiale) del Quebec (Canada), spunta questo nuovo testo di legge approvato il 1 Aprile 2013 che stabilisce normative relative alla Geoingegneria.  E' titolato LOI SUR LA PROVOCATION ARTIFICIELLE DE LA PLUIE (Legge sulla pioggia artificiale) e fornisce i requisiti base per poter irrorare elementi chimici nell'aria tramite i tanker (aerei che irrorano scie chimiche), col fine di provocare la pioggia in modo artificiale. Leggiamo chiaramente al punto 4 e 5 che: 

    4. Toute personne qui désire être déclarée habilitée à provoquer artificiellement de la pluie doit en faire la demande au ministre dans la forme prescrite par les règlements et justifier qu'elle possède les qualités et remplit les conditions exigées par les règlements.

    1970, c. 28, a. 4.

    5. Si le gouvernement déclare une personne habilitée à provoquer artificiellement de la pluie, le ministre
    Ultimo aggiornamento Sabato 21 Settembre 2013 18:22

    Novità sconvolgenti sui Crop Circles di Robella e Riva di Chieri

    E-mail Stampa PDF
    Nei giorni scorsi ho pubblicato un'articolo titolato "L'ingegnere Francesco Grassi ha creato il Crop Circle di Robella? La prova del DNA..." dove chiedevo al Dottor Grassi (socio CICAP) prove inconfutabili che dimostrassero che è realmente lui l'autore dei Crop Circles di Robella e di Riva di Chieri. A questo mio articolo, il Dottor Grassi rispondeva molto educatamente con un semplice link su Facebook che portava alla sua pagina personale.

    A questo link le uniche cose che si possono visionare sono il suo curriculum, le sue interviste, lo spam del suo libro e il monito che chiunque dice di non credere che è stato lui a creare questi cerchi, stà "di fatto" affermando che è un impostore.

    Ho deciso quindi di scrivere al Dottor Grassi direttamente sulla sua pagina di facebook proprio sotto al link che mi aveva fornito. Gli ho nuovamente chiesto le stesse cose che avevo inserito nel mio articolo, ovvero la richiesta di mostrarmi prove inconfutabili della realizzazione dei cerchi nel grano di Robella e Poirino.

    Nella sua risposta il Dottor Grassi per prima cosa mi spiega che per lui il rispetto è la prima cosa... mette subito le "mani avanti" chiedendomi se il fine della mia richiesta di prove inconfutabili, è quello di poter dire che ciò che
    Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Settembre 2013 18:22

    Spiegazione ufficiale dell'anomalia di ISON.

    E-mail Stampa PDF
    Nei giorni scorsi ho pubblicato/condiviso un'articolo del "Navigatore Curioso" relativo a una presunta anomalia della cometa ISON. L'anomalia è stata notata da alcuni navigatori/blogger. Oggi Cristian (un lettore di Cronache Terrestri) mi ha informato che sulla pagina dov'è visibile l'anomalia c'è la spiegazione dettagliata sui motivi per i quali si visualizza l'anomalia nelle immagini di ISON scattate dal telescopio Hubble. Ringrazio molto Cristian per la segnalazione e per avermi fatto notare la svista e invito chiunque trovi una risposta ai "misteri" da noi proposti di segnalarcelo. Sarà cosa gradita. Mi scuso con tutti per non aver fatto attenzione e per l'abbaglio. (sarà ISON?). Ho quindi deciso di tradurre la spiegazione ufficiale dell'anomalia, visibile in lingua originale al seguente link: http://archive.stsci.edu/hla/ison/

    -- o -- o -- o -- o -- o -- o -- o -- o --

    Alcuni blogger hanno notato che le immagini del telescopio Hubble relative alla cometa C/2012 S1 (ISON) hanno alcune caratteristiche sorprendenti. Qui abbiamo brevemente spiegato l'origine delle strutture di immagine.

    Rapido riepilogo: L'immagine è il risultato della combinazione di tre esposizioni che producono i 3 componenti, e le forme sono prodotte dal moto combinato del telescopio Hubble e della cometa. Le immagini appaiono
    Ultimo aggiornamento Domenica 01 Settembre 2013 18:21

    Fukushima. Le autorità ammettono: è allarme radioattivo a livello 3

    E-mail Stampa PDF
    Il mondo si è distratto ma farebbe bene a preoccuparsi per quanto sta accadendo in Giappone nell'area della centrale nucleare di Fukushima. Inizialmente, le autorità giapponesi avevano classificato la gravità della recente perdita di materiale radioattivo al livello 1, il più basso, su una scala di 7 livelli. Ma alla fine l'autorità nucleare ha dovuto ammettere la pericolosità dell'accaduto. L'agenzia di stampa Kyodo ha reso noto che una pozza di acqua contaminata rinvenuta nel sito sta emettendo 100 millisievert di radiazioni all'ora. Intervistato dall'agenzia Reuters, Masayuki Ono, il general manager della Tepco, la società proprietaria del sito, ha ammesso che "100 millisievert l'ora sono il limite di esposizione accumulata nell'arco di cinque anni dai dipendenti che lavorano per la centrale; dunque, si può dire che abbiamo rinvenuto livelli di radiazione abbastanza forti da colpire un individuo con una dose di radiazione di cinque anni in un'ora". Il problema e che l'acqua radioattiva presente nel terreno di Fukushima si sta ormai riversando nel mare, e fino a 40.000 miliardi di becquerel (unità di misura del Sistema internazionale dell'attività di un radionuclide, con 1 Bq che corrisponde ad 1 disintegrazione al secondo) si stanno riversando nell'Oceano Pacifico. La stessa Tepco ha dovuto ammettere che tra i 20.000 e i 40.000 miliardi di becquerel di trizio (isotopo radioattivo) si sono riversati nell'oceano.

    Alle devastanti e inquietanti devastazioni ecologiche si sommano anche quelle economiche, particolarmente dolorose per un Giappone che solo adesso sembrava riprendersi dalla crisi e dalla stagnazione che lo avevo colpito nel 1997. Sui mercati infatti si è diffuso il panico e alla Borsa di Tokyo i guadagni accumulati sino a quel momento sono evaporati completamente segnando il tracollo improvviso di 250 punti dell'indice azionario Nikkei 225 in seguito alle notizie sulle fuoriuscite radioattive da Fukushima.

    Fonte: http://www.contropiano.org/

    Siamo sicuri che ISON sia proprio una cometa?

    E-mail Stampa PDF
    Certo! Che domande sono!? La cometa ISON sarà la protagonista assoluta dell’evento astronomico dell’anno, forse del secolo.

    Secondo quanto abbiamo appreso dagli astronomi professionali e amatoriali, dalle agenzie spaziali di tutto il mondo e dai mass media internazionali, se ISON sopravviverà al suo passaggio ravvicinato al Sole sarà visibile dal novembre 2013 al gennaio 2014, superando la luminosità della Luna, fino a diventare visibile in pieno giorno.

    ISON viaggia ad una velocità di 77 mila chilometri all’ora, si trova tra Giove e Marte e il prossimo 28 novembre passerà a soli 1,16 milioni di km dalla superficie incandescente del Sole. Un passaggio così ravvicinato di una cometa che dovrebbe avere un diametro di diversi km potrebbe regalarci un meraviglioso spettacolo nel cielo notturno poco dopo il suo transito al perielio (minima distanza dal Sole).

    Tuttavia, notizie diffuse all’inizio del mese di Agosto hanno rivelato un comportamento anomalo della cometa, suggerendo che lo spettacolo potrebbe restare un sogno e che gli appassionati del cielo potrebbero rimanere decisamente delusi. Come riporta space.com, a sostenerlo è stato l’astronomo Ignacio Ferrín dell’Università di
    Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Settembre 2013 00:16

    Meteorite cade in Messico? (VIDEO)

    E-mail Stampa PDF
    Iniziano a trapelare informazioni e video relativi alla caduta di un meteorite di grandi dimensioni in Messico in data 21 Agosto 2013. Dalle notizie recuperate in rete, sembra che non si conosce il punto dell'impatto. Si sa solo che il grosso meteorite ha solcato con una lunga e brillante scia, i cieli fra San Luis Potosi e la provincia di Charcas. Non è al momento chiaro se si tratta di un fatto reale o semplicemente di video realizzato da buontemponi con software grafico tipo Adobe After Effect.. ormai ci si può aspettare di tutto... in attesa di sviluppi e novità vi lascio ai video.
    Ultimo aggiornamento Martedì 27 Agosto 2013 11:48

    Usa, gli alberi sprofondano: inghiottiti in un istante (VIDEO)

    E-mail Stampa PDF
    Queste immagini provengono dalla Louisiana, dove da circa un anno i residenti di Bayou Corne fanno i conti con un'immensa dolina causata dalle trivellazioni di un'azienda petrolchimica, la Texas Brine, che avrebbero causato il collasso di una caverna e una conseguente depressione del terreno che attualmente occupa un'area di 24 acri. Nella zona non è raro assistere a scene come questa, con l'acqua che ribolle e gli alberi
    Ultimo aggiornamento Martedì 27 Agosto 2013 11:45

    Altri articoli...

    Pagina 1 di 23

    nasa

    Aiutaci con un piccolo contributo, per i costi di gestione del sito.

    Amount: